Sito Web Istituzionale del

Teatro Comunale Traiano di Civitavecchia

teatro comunale traiano civitavecchia 2.jpeg
Teatro Comunale Traiano   -  Corso Centocelle, 2 - 00053 Civitavecchia  -  Telefono 0766 370011
completocoloripiccolo
logo cariciv
20151230114713!civitavecchia-stemma_it_1473924838117
mibact
logo_positivo_colore trasparenza

CITTA' DI CIVITAVECCHIA

Scopri tutti gli spettacoli in scena sul nostro palcoscenico nella stagione 2023/24

Storia

 

 

E’ il 4 maggio 1844 quando il nuovo teatro civitavecchiese, il Traiano, viene inaugurato, dopo sei anni di progetti e lavori, con tre drammi musicali, tra cui l’opera lirica  Eustorgia da Romano, musicata da Gaetano Donizetti, insieme a due balli, inaugurando la prima di molte e importanti stagioni teatrali.

 

La realizzazione del nuovo teatro è possibile grazie ai fondi ricavati dalla vendita dei palchi che vengono acquistati appena viene presentato alla città il disegno del nuovo edificio teatrale. La sala è “all’italiana”, con quattro ordini di palchetti, oltre al loggione, di un teatro voluto fortemente da tutta la comunità civitavecchiese che partecipa all’evento attraverso  l’azione di  personaggi che tanto si adoperano per la sua costruzione, tra cui Felice Guglielmi e Benedetto Blasi e  che sono protagonisti della vita culturale civitavecchiese, come Donato Bucci.   

 

Dal momento in cui è aperto il Teatro Traiano ha una ricca e completa attività che tocca tutti i generi teatrali, dalla prosa alla lirica, alla danza e all’arte varia, dimostrando di essere un punto fermo nel panorama culturale non solo cittadino, ma anche nazionale. Non poche sono le compagnie di un certo livello artistico che calcano le scene civitavecchiesi o le opere di famosi scrittori e musicisti che sono allestite nel massimo teatro civitavecchiese.

 

 

Realizzato e gestito da ATCL - Luglio 2024

Nuovi appuntamenti

Le informazioni sui prezzi

e gli orari

di apertura

La danza al Teatro Traiano

R. Leoncavallo

PAGLIACCI


facebook

​ Facebook    >>>

 

Scrivi e-mail >>>

Il nuovo teatro cittadino porta così una nuova ventata di mondanità e cultura di alto livello nel piccolo centro dello Stato Pontificio prima e del Regno d’Italia poi,  rappresentando per tutti, borghesi e gente del popolo, il principale punto di riferimento della vita politico- culturale di quegli anni come mai era accaduto prima, neanche ai tempi del primo teatro civitavecchiese, il Minozzi.

 

Non a caso, infatti, tra famose opere liriche, veglioni organizzati per festeggiare il Carnevale e celebrazioni in onore di Santa Fermina, il Teatro Traiano ospita il 2 ottobre del 1870 il plebiscito di annessione al Regno d’Italia e il 28 aprile 1895 la commemorazione dello storico Padre Alberto Guglielmotti presentata da Carlo Calisse davanti ai rappresentanti del governo cittadino, dell’Esercito e della Marina Militare, diventando  non solo il centro culturale di Civitavecchia ma anche il luogo deputato ad ospitare i grandi eventi legati alla storia della città, fino ad arrivare ai tragici fatti dei bombardamenti della seconda guerra mondiale che lo hanno restituito ai civitavecchiesi  sfigurato e privato della sua originaria bellezza, oggi  solo in parte recuperata.

 

Nelle foto il manifesto dell'inaugurazione del Teatro Traiano, l'interno  e il sipario fotografati prima delle distruzioni dei bombardamenti del 1943-44 e poi lo stato in cui la guerra lo ha ridotto.
 

logo_positivo_colore trasparenzasipario%20storico.jpegsala%20originale%20neoclassica.jpeg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder